Recensione Xiaomi Two


Recensione Xiaomi Two



Lo Xiaomi Mi2 è un prodotto che si merita l’appellativo di miglior smartphone in circolazione per rapporto qualità/prezzo. Il suo acquisto è stato effettuato tramite il sito www.ibuygou.com che si è dimostrato molto affidabile e collaborativo rispondendo ad ogni mia richiesta su Skype. Arrivato dopo 7 giorni dall’ordine, lo Xiaomi in versione da 16 GB è stato pagato 430$/320€ compresa spedizione tramite Fedex, con 23 euro di dogana da pagare all’arrivo del corriere

Unboxing e contenuto della confezione
La confezione contiene lo smartphone, il cavo dati, il caricabatterie (che può essere usato con un normale adattatore per spine estere) ed i manuali rapidi. Fa storcere il naso la mancanza delle cuffie auricolari. Il Mi2 appena acceso offre la classica configurazione di tutti gli Android con alcune sostanziali differenze, ovvero la creazione dell’account Xiaomi (con il quale è possibile sincronizzare contatti, sms, chiamate e trovare il telefono in caso di smarrimento) e l’impostazione delle soglie del nostro piano dati. Dopo aver configurato il Mi2 ci ritroveremo lo smartphone con la release stabile della MIUI V4 chiamata JLB (viene rilasciata ogni mese) senza Playstore, con il gps non funzionante e con a disposizione solo il cinese e l’inglese come lingue di sistema. Il tutto non crea problemi perché basta andare su una delle community internazionali delle rom miui e scaricare una versione settimanale della rom con relativo lenguage pack da flashare tramite la recovery stock.

Caratteristiche hardware e materiali
Il Mi2 è al top per quanto riguarda le caratteristiche hardware avendo come CPU un Qualcomm Snapdragon S4 APQ8064 Con un clock 1.5Ghz associata ad una GPU Adreno 320 che fanno girare il tutto fluidissimo e senza rallentamenti o lag di sorta. Lo schermo è uno splendido IPS con una risoluzione di 1280×720 pixel in una diagonale di soli 4,3 pollici per una densità pari a 347 ppi protetto da un vetro Dragontrail.
I colori della mia unità sono davvero ottimi carichi (per intenderci rapportati al Nexus 4 sono di un altro pianeta per naturalezza) al punto giusto e con dei neri stupendi anche se non assoluti come quelli dell’amoled. L’angolo di visione è la cosa che mi ha colpito di più su questo fantastico display visto che non soffre praticamente di distorsione dei colori. Al tutto si uniscono GPS con supporto alle reti Glonass, Bluetooth 4.0, Wifi 802.11b/g/n, Accelerometro, Bussola, Camera posteriore da 8 mpx (di cui parlerò in seguito), camera anteriore da 2mpx e batteria da 2000 mAh rimovibile. Supporta l’usb otg ed mhl, usa incredibilmente sim di dimensioni normali e non ha la possibilità di espansione tramite micro sd (è disponibile nella variante da 16 e 32 GB). Dimensioni 126 x 62 x 10.2 mm.

Sensazioni d’uso ed opinioni personali
Dopo 15 giorni di utilizzo come telefono principale posso dire di aver trovato il cellulare perfetto per me. I materiali sono buoni, anche se plastici e con una delle 9 back cover originali guadagna tantissimo anche dal punto di vista estetico. Le cover eliminano anche qualche piccolo scricchiolio che ho notato con la back cover originale bianca che insieme alla mancanza della retroilluminazione dei tasti soft touch sono gli unici difetti che posso riscontrare. Una chicca davvero bellissima è il led di stato rgb presente sotto il tasto home che è verametne piacevole.

Audio e ricezione
Per quanto riguarda l’audio posso dire che telefonicamente parlando è un gran bel terminale con un audio in capsula ottimo e molto alto senza distorsioni. L’audio dall’altoparlante posteriore è abbastanza buono, nella norma diciamo, con volume non troppo alto ma senza distorsione e con bassi praticamente inesistenti. Per quanto riguarda la ricezione bisogna fare un discorso separato in base all’uso. In 2g è davvero performante ed è alla pari se non superiore ai migliori cellulari oggi in circolazione, mentre se si usa in 3g tende spesso in zona con bassa copertura a switchare in 2g quando con altri cellulari si rimane in 3g.

Fotocamera e multimedia
Da questo punto di vista direi che non ha nulla da invidiare ai più blasonati smartphone in circolazione. Le foto sono di altissimo livello sia nei panorami che nelle macro con poco rumore e colori molto naturali permettendo fino a 20 scatti consecutivi. Provato contro iPhone 5 ed HTC one x e vince su entrambi anche se negli scatti al buio l’iPhone in alcune situazioni è superiore. I video sono ottimi registrando fino a 1080p a 90 fps con possibilità di fare nativamente gli slow motion. La parte multimediale quindi è promossa a pieni voti considerando anche che il player di default digerisce praticamente tutto.

Software
Dal punto di vista software la Miui è una garanzia potendo contare su aggiornamenti settimanali ed avendo tanta esperienza alle spalle nello sviluppo della rom. Di default abbiamo tantissime chicche e personalizzioni come ad esempio i permessi di root e relativa applicazione per gestirli (solo nella versione settimanale chiamate developer), Antivirus, Black List per chiamate ed sms, Gestore dei temi, Gestore dei processi all’avvio del terminale, Gestore dei singoli permessi che chiedono le applicazioni, Gestore dei File, Backup completo e tanto altro. Quindi è davvero un piacere usare questo smartphone. E per chi è nostalgico di android stock è presente anche la possibilità di installare android Jelly Bean 4.1.1 (con piccole personalizzazioni). Non so cosa si possa desiderare in più da un interfaccia personalizzata e per me che sono un fan della sense da sempre questa è una cosa fondamentale.

Autonomia
L’autonomia di questo smartphone è ottima e permette tranquillamente di arrivare a sera con un uso abbastanza intenso. Con wifi, dati e gps sempre attivi, una mail in push, 1 ora di internet, qualche chiamata e qualche whatsapp arrivo tranquillamente a sera con 4 ore di schermo attivo. Per risparmiare ulteriore batteria nelle impostazioni è possibile limitare il clock della cpu andando a modificare il profilo di consumo energetico del dispositivo settandolo su performance, normale o risparmio energetico. Volendo è presente una batteria ufficiale da 3100 mha con relativa cover. Unico piccolo appunto che potrei fargli è che con il navigatore attivo consuma un po troppo.
In definitiva è un ottimo smartphone ad un prezzo davvero contenuto. Non potrei essere più soddisfatto dell’acquisto.

  • Pro: Prezzo, Hardware al top, Fotocamera, Software, Schermo
  • Contro: Difficoltà con la garanzia, Tasti non retroilluminati, Mancanza slot micro sd

Non possiamo che ringraziare Francesco per questa ottima e piacevole recensione di uno smartphone che ci ha spesso incuriosito, sicuramente non adatto a tutti gli utenti visto che inizialmente è necessario aggiornalo per avere l’italiano, ma indubbiamente un prodotto con un rapporto qualità prezzo davvero ottimo e una UI piacevole e curata in ogni aspetto.

Commenti

Post popolari in questo blog

Samsung rilascerà i primi dispositivi con display flessibili nella prima metà del 2013

GooPhone realizza i5 e promette di citare in giudizio Apple se lancerà l’iPhone 5 in Cina

[Guida Esclusiva] Sbrandizzare Motorola Xoom 2 TIM