Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2012

Sony Xperia Mini: disponibile il nuovo update ad Ice Cream Sandwich

Immagine
Sony Xperia Mini: disponibile il nuovo update ad Ice Cream Sandwich Sony, sorprendendo i propri utenti, ha mantenuto le promesse, diversamente da altri grandi produttori, ed ha ufficialmente rilasciato l’aggiornamento ad Android 4.0 Ice Cream Sandwich anche per il piccolo Xperia Mini. Un altro smartphone della gamma Xperia 2011 ha ricevuto l’update ufficiale ad ICS e con questo ultimo tassello al produttore nipponico mancano pochi device da aggiornare per esaudire i desideri dei propri utenti. Purtroppo per quest’ultimo update manca il changelog ufficiale.

La procedura d’aggiornamento è la medesima eseguita per altri device Sony. Per verificare la disponibilità dell’aggiornamento dovrete controllare il numero a 8 cifre di Sales Item (SI) che troverete sotto la batteria dello smartphone.
Dovrete confrontare il vostro SI con quelli registrati sul sito ufficiale di Sony Mobile. In caso contrario dovrete attendere alcuni giorni ed eseguire nuovamente la procedura.

Purtroppo non è s…

Disponibile sul Play Store Google Analytics

Immagine
Disponibile sul Play Store Google Analytics Un altra Gapps appare sul Play Store: si tratta di Google Analytics, che ti permette di tenere sotto controllo statistiche e dati vari del tuo sito web o della tua applicazione direttamente dal tuo smartphone Android. Le funzioni che mancano sono ancora molte, ma per un applicazione appena pubblicata funziona piuttosto bene, sicuramente verranno aggiunte altre funzioni con futuri aggiornamenti rendendola funzionale quanto il sito internet.

Ecco come viene descritta sul Play Store:
I dati essenziali per i tuoi siti e applicazioni, quando e come vuoi. L’applicazione ti mostra cosa c’è di nuovo e importante sui tuoi profili di Google Analytics. Vedi statistiche in tempo reale, bacheche personalizzabili ed eventi “intelligenti” sul tuo telefono.

Fonte

Il Nexus 7 non supporta né MHL né USB-OTG

Immagine
Il Nexus 7 non supporta né MHL né USB-OTG Due domande si sono succedute spesso in questi ultimi giorni sulle nostre pagine e oggi ve ne forniamo l’amara risposta: il primo tablet di Google non è compatibile con i cavi MHL, quindi non potremo collegarlo alla porta HDMI del nostro televisore, inoltre, nonostante funzionino adattatori USB-ethernet, tastiere e mouse, altrettanto non si può dire per chiavine o altri dispositivi di memoria esterna. Ad onor del vero, almeno secondo Asus, è Jelly Bean che non supporta il Mobile High-Definition Link (MHL) né l’USB On-The-Go (OTG), quindi nulla esclude che un futuro aggiornamento (o la comunità degli sviluppatori) non possano risolvere la cosa. Tenuto conto che la sola versione che arriverà da noi è quella da 16 GB la memoria non è necessariamente il più impellente dei problemi, ma tutto dipende dall’uso che si intende fare del tablet. La carenza del supporto MHL inoltre stupisce un po’ meno se pensiamo che Google vorrà cercare di vende…

Apple ottiene un ban preliminare contro il Galaxy Nexus negli USA

Immagine
Apple ottiene un ban preliminare contro il Galaxy Nexus negli USA
Non possiamo certo dire che sia stata la settimana di Samsung: dopo il Galaxy Tab arriva un tegola ben più pesante per l’azienda coreana, poiché anche il Galaxy Nexus ha ricevuto un’ingiunzione preliminare negli USA.
Ciò significa che il prodotto dovrà essere tolto dal mercato USA fino a quando il processo non sarà concluso, e ciò accadrà non appena Apple verserà 95 milioni di dollari come fondo di risarcimento nel caso il processo non vada secondo le loro aspettative, a meno che, come probabile, Samsung non faccia appello contro la decisione. Il brevetto incriminato sembra essere il numero 604, che parla di una ricerca unificata in un’unica interfaccia, con riferimento a Siri, ma che copre anche la ricerca testuale.
Insomma un brutto colpo per Samsung ma soprattutto per Google, che si vede togliere dal mercato il proprio top di gamma, uno dei due smartphone che riceveranno Jelly Bean già nei prossimi giorni.

Arriva un porting di Jelly Bean anche su Galaxy S III

Immagine
Arriva un porting di Jelly Bean anche su Galaxy S III
Tutti vogliono le caramelle gommose in questa calda estate, a dispetto del più allettante (almeno climaticamente parlando) biscotto gelato: dopo il Galaxy Nexus (l’unico sul quale sia davvero usabile) e l’HTC One X, anche il Galaxy S III riceve infatti il suo primo porting di Jelly Bean. Il firmware è basato appunto su quello per il Galaxy Nexus con il kernel modificato di CM9, quindi un modello con hardware piuttosto diverso, infatti le cose che non funzionano sul GS3 sono molte: Wi-Fi/Bluetooth/NFCAudio (il che vuol dire anche niente chiamate)FotocameraMTPStorageVarie ed eventuali Non è insomma una ROM per utilizzo quotidiano, ma è comunque un primo passo: raccomandata a chi muore dalla curiosità di provare Jelly Bean e in ogni caso da tenere d’occhio in vista di futuri sviluppi.

Acer Liquid Glow in vendita con TIM a 249€

Immagine
Acer Liquid Glow in vendita con TIM a 249€

Dopo avervelo presentato qualche mese fa, durante il MWC di Barcellona, ecco riapparire il nuovo Acer Liquid Glow: il primo smartphone dotato del sistema operativo Android Ice Cream Sandiwich del produttore, adesso in vendita sul sito TIM.

Lo smartphone entry-level di casa Acer è dotato di un display touch da 3,7 con risoluzione 800 x 480, CPU single-core da 1GHz, 512MB di RAM, memoria interna da 1GB (espandibile tramite slot microSD), fotocamera da 5mpixel e tecnologia NFC.
Purtroppo il prezzo di lancio di 179€ (sicuramente più adatto ad uno smartphone con queste caratteristiche tecniche) che avevamo previsto qualche settimana fa in un nostro precedente articolo si è rivelato non corretto: Acer Liquid Glow è ora ordinabile presso il sito TIM ad un prezzo di 249€ (IVA inclusa).

Crisi RIM, in futuro potrebbe arrivare un Blackberry Android?

Immagine
Crisi RIM, in futuro potrebbe arrivare un Blackberry Android?
Dalle stelle alle stalle. RIM, compagnia canadese produttrice di Blackberry ed un tempo uno dei marchi più floridi nel panorama mobile (specialmente nel settore business) sta attraversando una grossa crisi finanziaria, (di questi giorni l’annuncio di perdite per 518 milioni di dollari e del posticipo del nuovo Blackberry 10), ma potrebbe trovare nuova linfa rivolgendosi al mondo Android.

Un vortice senza fine quello che da ormai diversi anni ha portato RIM sull’orlo del baratro, con il conseguente taglio, purtroppo, di ben 5000 posti di lavoro annunciato dalla compagnia assieme a perdite-record ed al rinvio del lancio del nuovo Blackberry 10. Sebbene la casa canadese abbia voluto finora mantenere una propria indipendenza, le cose potrebbero cambiare a breve: Reuters riporta infatti che nel recente passato c’è stato un corteggiamento da parte di Steve Ballmer che mirava alla creazione di un Blackberry-Windows Phone.
Ma…

A partire da Ottobre l’esercito americano sarà equipaggiato con dei Motorola Atrix

Immagine
A partire da Ottobre l’esercito americano sarà equipaggiato con dei Motorola Atrix Android, si sa, è un sistema operativo che fa della versatilità uno dei propri punti di forza, e sembra confermarlo la notizia che sarà proprio un terminale Android, il Motorola Atrix, ad entrare a far parte dell’equipaggiamento dei soldati statunitensi a partire dal prossimo Ottobre. Il progetto di una rete che facesse da supporto ai soldati impegnati sul campo era già in cantiere da circa 16 anni, e finalmente partirà nel corso del prossimo Ottobre: Android sarà protagonista di questa evoluzione in campo militare grazie al Motorola Atrix, device scelto dagli ufficiali americani per connettere alla rete ciascun soldato. L’esercito americano ha infatti apertamente dichiarato di aver preferito la versatilità di Android ai sistemi chiusi iOS e Windows Phone per lo sviluppo di questo importante progetto, che vedrà la creazione di una rete grazie alla quale gli ufficiali potranno conoscere l’esatta posizion…

Android 4.1 Jelly Bean anche su HTC One X piu rom download

Immagine
Android 4.1 Jelly Bean anche su HTC One X  piu rom
In attesa di un aggiornamento ufficiale ad Android 4.1 Jelly Bean che speriamo non ritardi come Ice Cream Sandwich sui nostri device sicuramente in molti attendono l’operato di tante celebri community per poter testare il primo firmware rilasciato da Google. I nostri amati sviluppatori sono già a lavoro per regalarci presto una prima ROM basata su Android 4.1 Jelly Bean, come ci dimostra la prima ROM in questione per HTC One X basata sul primo firmware Android 4.1 rilasciato da Google per il Galaxy Nexus.

Un celebre utente del forum di XDA-Developers ha lavorato è a lavoro sul primo porting funzionante della ROM Android 4.1 Jelly Bean (Galaxy Nexus) per HTC One X.
Sicuramente essendo una prima versione non possiamo ritrovare tutto perfettamente funzionante, infatti attualmente sono stati riconosciuti i seguenti problemi:
Wi-FiAudioFotocameraProbabilmente altri… Ecco alcuni screen ed un video:


Consiglio solamente agli utenti più e…

Un Nexus da 10 pollici nei piani di Google

Immagine
Un Nexus da 10 pollici nei piani di Google

Se pensavate che con il Google I/O ci fossero state anche troppe novità (la tripletta Nexus 7, Nexus Q e Jelly Bean) vi sbagliavate di grosso. Google ha in fatti in programma il lancio nelle prossime settimane (mesi, più probabilmente) di un fratello maggiore del Nexus 7, un Nexus 10. La notizia arriva da DigiTimes e, più in particolare, da una loro fonte interna ai produttori di pannelli touch per Google.

La fonte interna a Wintek (la compagnia che ha prodotto anche i pannelli touch del Nexus 7) ha riportato  che Google ha intenzione di sfruttare i pannelli touch provenienti appunto da Wintek e da AU Optronics per un nuovo Nexus da 10 pollici.
Wintek shipped 500,000 units of OGS (one glass solution) touch panels for Google’s Nexus 7 tablet PCs in June, according to industry sources. The company’s total shipments of OGS touch panels to Google will top one million units during the May-July period.
Google also sources OGS touch panels from T…

Samsung sconta tutti i suoi Galaxy Tab di 100€

Immagine
Samsung sconta tutti i suoi Galaxy Tab di 100€
Pronti a partire per le vacanze? E che ne direste di farlo con un Galaxy Tab nuovo di pacca?
Se eravate indecisi sull’acquisto di un tablet made in Samsung, adesso avete un motivo in più, perché l’azienda ha scontato tutti i suoi modelli di ben 100€. Per avete tutte le informazioni del caso, potete visitare l’apposita pagina Viaggia Leggero sul sito ufficiale dell’azienda: noi, intanto, vi segnaliamo che la promozione sarà valida dal  29 giugno al 31 luglio nei punti vendita che aderiscono all’iniziativa (che dovranno esporre lo sconto nel nuovo listino prezzi). Quanti di voi approfitteranno dell’offerta? E quanti altri, invece, aspetteranno la messa in commercio dell’attesissimo Nexus 7?

Nexus 7 in Italia a 249 euro confermato da Asus!

Immagine
Nexus 7 in Italia a 249 euro confermato da Asus!

Il Nexus 7 arriverà anche in Italia. A confermarcelo è la filiale ufficiale Italiana di Asus partner di Google per la realizzazione del pirmo Tablet con Android 4.1 Jelly Bean.
Al momento non abbiamo informazioni riguardo al formato da 8GB ma abbiamo la certezza che a partire dalla metà di Agosto 2012 nelle vetrine Italiane arriverà il Nexus 7 con 16GB di memoria interna al prezzo di 249€.
Il Nexus 7 per chi non lo conoscesse è il primo dispositivo Tablet pensato da Google e realizzato grazie agli stabilimenti Asus ed è il primo device ad avere preinstallato il sistema operativo Android 4.1 Jelly Bean.
Pesa solo 340 grammi, è alto 10.5mm e sotto la scocca ha un processore quadcore NVIDIA Tegra3, una GPU NVIDIA GeForce a 12 core, uno schermo da 7″ IPS con risoluzione HD protetto da un vetro Corning Fit Glass, una camera frontale, connettività WiFi, giroscopio, accelerometro e tecnologia NFC.
Un agglomerato di tecnologia avanzat…

Android 4.1 Jelly Bean: il riconoscimento vocale offline in Italiano è già disponibile

Immagine
Android 4.1 Jelly Bean: il riconoscimento vocale offline in Italiano è già disponibile Una delle funzioni di Jelly Bean più interessanti e attese presentate al Google I/O è stata sicuramente la dettatura offline. Durante la presentazione abbiamo notato come il sistema funzioni molto bene riconoscendo perfettamente la voce dell’utente, non notando alcuna differenza con il servizio precedentemente offerto online. Da quel che si era detto durante il Google I/O la dettatura (insieme a Google Now) sarebbe stata disponibile solo in inglese, ma Google si è davvero superata questa volta e come potete notare dalle immagini sottostanti, è già disponibile per il download il supporto alla lingua italiana.

Un plauso và sicuramente a Google, non ci aspettavamo di trovare questa funzione così presto sui nostri terminali. Ricordiamo che Jelly Bean sarà scaricabile da metà Luglio via OTA e che i possessori del Galaxy Nexus possono già goderselo grazie alcune ROM in circolazione.
Avete già prov…

Addio al Flash Player con Jelly Bean

Immagine
Addio al Flash Player con Jelly Bean ed il 15 Agosto Adobe lo eliminerà dal Play Store L’avevano promesso e così è stato. Android 4.0 Ice Cream Sandwich è stata l’ultima distribuzione Android ad avere il supporto di Adobe Flash Player. Adobe ha mantenuto le promesse dichiarando che Android 4.1 non riceverà, nè ora nè mai, il supporto alPlayer più discusso e criticato di tutti i tempi. Ciò non vorrà significare che non potrete installarlo sul vostro terminale con JB ma che in caso di malfunzionamenti o problemi il produttore non risponderà più, abbandonando il supporto.

Forse gli utenti di Android 4.1 Jelly Bean non ne sentiranno l’esigenza e sicuramente anche la mancanza poichè in concomitanza con l’uscita del nuovo OS il colosso di Mountain View ha rilasciato ufficialmente il proprio browser Chrome che ufficialmente non supporta il Flash.
Anche questo è un segnale che molto difficilmente ci fa immaginare un cambio di rotta di Adobe. La notizia non è solamente questa; infatti il …

Il Nexus Q è già stato hackerato

Immagine
Il Nexus Q è già stato hackerato A meno di 24 ore dalla sua presentazione, il nuovo player sociale di Google, il Nexus Q, è stato hackerato dalla sviluppatrice Christina Kelly: è infatti riuscita a fare girare un noto gioco per Android, Swords and Soldiers, sulla nuova sfera futuristica di Big G.

Il gioco gira ma non è attualmente giocabile, senza touchscreen e in mancanza di qualsiasi tipo di controllo non c’è altro da fare che ammirare l’app che parte, che è comunque un buon passo avanti (ricordiamo che sono passate meno di 24 ore!). Siamo sicuri che con altri hacker e sviluppatori a lavorarci sopra, in breve tempo potremo vedere migliaia di applicazioni e giochi funzionanti, magari usando come controller (o telecomando) il nostro cellulare o tablet Android.

Via

Google Drive si aggiorna alla versione 1.1.1.6

Immagine
Google Drive si aggiorna alla versione 1.1.1.6
Sembra che dopo il Google I/O tutte le Gapps stiano ricevendo aggiornamenti: è toccato anche all’applicazione sul Play Store di Google Drive, il servizio di cloud offerto da Google che ci porta alcune nuove funzionalità e miglioramenti. Anche se sembra essere un minor update, vengono aggiunte alcune nuove interessanti funzioni, come possiamo notare dal changelog ufficiale:
Trova velocemente file che sono stati recentemente aperti, modificati o condivisi con teCarica/Scarica tutti i tipi di file su/da il tuo Google DriveSelezionare i contatti da condividere è ancora più facileNavigazione fra le cartelle più veloce quando vi è la sincronizzazione in backgroundSeleziona l’allineamento del testo nell’app per modificare i documenti Interessante inoltre la possibilità di modificare i documenti offline. Vi ricordiamo che Google Drive è scaricabile gratuitamente dal Play Store

Fonte

Root e sblocco del bootloader sul Nexus 7

Immagine
Già possibile il root e lo sblocco del bootloader sul Nexus 7 I telefoni della gamma Nexus sono sempre stati conosciuti per essere dispositivi “per sviluppatori”, facilmente modificabili. Non fà eccezione il nuovo tablet di Google, il Nexus 7 che a poche ore dalla sua presentazione (e con pochi esemplari in giro, solo quelli regalati al Google I/O) è già stato “violato”. E’ già possibile infatti sbloccare il Bootloader e ottenere i permessi di Root, e come potete immaginare la procedura è molto semplice. Forniremo una guida dettagliata più avanti quando ne avremo uno fra le nostre mani, intanto potete scoprire come fare il tutto andando a questo indirizzo.

Fonte

I probabili prezzi europei del Google Nexus 7

Immagine
I probabili prezzi europei del Google Nexus 7 Finalmente il tanto atteso Nexus Tablet, l’Asus Nexus 7, è stato presentato e molti di voi si chiederanno quando potremo acquistarlo in Italia e a che prezzo. Durante la presentazione purtroppo però l’unico paese europeo che è stato nominato è il Regno Unito e Asus ha ufficialmente svelato i prezzi. La versione da 16 GB infatti sarà venduto nei negozi inglesi dal 27 Luglio, con l’arrivo nei magazzini previsto per il 20 Luglio. Il tablet sarà venduto in tutte le grandi catene come PC World, Comet, Tesco e eBuyer ad un prezzo di 199£, circa 249€. La versione da 8 GB invece sarà disponibile solo sul Play Store ad un prezzo di 159£ (circa 199€) e sarà disponibile da metà Luglio. Sembra quindi molto probabile un cambio di 1:1 e sicuramente anche noi troveremo in futuro (si spera non troppo lontano!) il Nexus 7 a quei prezzi nei nostri negozi e perchè no, anche sul Play Store.
Il mio parere personale è che il prezzo è più che adeguato…

Lenovo LePhone k860 con CPU quad-core e display da 5

Immagine
Lenovo LePhone k860 con CPU quad-core e display da 5

Anche se lo smartphone in questione non è stato ancora presentato ufficialmente, il sito cinese “Blog of Mobile” è uscito allo scoperto con alcune foto che ritraggono il prossimo super-phone di casa Lenovo.

LePhone k860 è dotato di una CPU quad-core Exynos 4412 (lo stesso processore presente a bordo dei Galaxy SIII europei), con uno schermo da 5″ ad una risoluzione di 1280 x 720, doppia fotocamera (frontale da 2 mpixel e posteriore da 8 mpixel) con flashLED, 1GB di RAM, 4GB di ROM ed Android 4.0 (probabilmente sarà aggiornato in futuro alla nuova versione di Android 4.1 Jelly Bean).Il dispositivo pesa 185 grammi e misura 143,6 x 74,5 x 9,6 mm.
Nessuna indiscrezione per quanto riguarda il prezzo, LePhone k860 dovrebbe essere disponibile in Cina nel mese di agosto.

Samsung Galaxy Note II con display da 5.5″ in arrivo a Settembre

Immagine
Samsung Galaxy Note II con display da 5.5″ in arrivo a Settembre Samsung Galaxy Note II – Mockup Emergono nuovi dettagli sul Galaxy Note II, il successore del cosiddetto phablet di casa Samsung. Secondo il noto sito statunitense GSMArena, che cita una “fonte affidabile”, il suo debutto sarebbe stato anticipato a Settembre per anticipare e contrastare il sesto melafonino.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche invece, sarebbe confermato il display da 5.5 pollici Super AMOLED senza alcun aumento di dimensioni – anzi, la larghezza dovrebbe essere inferiore rispetto all’attuale modello. Il design, inoltre, dovrebbe riprendere quello del Galaxy S III (sopra un mockup).
Via

Foxconn, l'ora della rivolta

Immagine
Foxconn, l'ora della rivolta
degli schiavi dell'hi-tech A tre mesi dalla visita dell'ad di Apple, Cook, due inchieste rivelano che la situazione nella fabbrica cinese è peggiorata Dopo anni di abusi e sfruttamento, mille operai si sono ribellati a Chengdu. E l'azienda si trincera dietro un "no comment". Secondo i rapporti, i dipendenti sono costretti a lavorare 16 ore al giorno per 90-240 euro al mese  PECHINO - La fucina cinese del progresso e del consumo globale torna teatro dei più duri scontri contemporanei contro lo sfruttamento dei lavoratori. Oltre mille operai della Foxconn, la fabbrica più grande del mondo con oltre un milione di dipendenti solo in Cina, si sono ribellati contro la sicurezza privata dell'azienda e solo l'intervento della polizia ha impedito il saccheggio dello stabilimento di Chengdu, nel Sichuan. Decine di arresti e di feriti, circondati dagli agenti i capannoni della catena di montaggio e i dormi…

Il Nexus Q è “made in USA”

Immagine
Il Nexus Q è “made in USA”
C’è un dettaglio del nuovo gadget per l’intrattenimento domestico di Google che sfugge ad una prima occhiata, ma che potrebbe rivelarsi molto importante, soprattutto in prospettiva: il Nexus Q è infatti stato “designed and manufactured in the USA” ovvero progettato e costruito negli Stati Uniti. Per la precisione sappiamo che è stato realizzato a San Jose, California, ma ulteriori dettagli sono al momento ignoti. Il fatto è comunque rilevante sia da un punto di vista economico che etico, con il dibattito mai spento sull’uso smodato di manodopera sfruttata e sottopagata cui anche l’industria tecnologica non si sottrae (vero Foxconn?). Andy Rubin dice al riguardo che “siamo stati assenti così a lungo, che ci siamo detti perché non provare e vedere che succede?”, ma i malpensanti ci vedono anche uno schiaffo morale ad Apple che aveva dichiarato di voler tornare “un giorno” a produrre in America. Non è casuale inoltre che sia stato scelto un prodotto ch…

Google Glass Explorer Edition

Immagine
Google Glass Explorer Edition: ad inizio 2013 a 1.500$

Subito dopo il Keynote dedicato ad Android, nella nostra serata di ieri, l’evento del Google I/O ha dedicato vari piccoli spazi anche ad altri prodotti del colosso di Mountain View e fra questi anche al Google Glass.
Sono stati infatti presentati i nuovi prototipi del Google Glass che serviranno da test per sfornare la versione Google Glass Explorer Edition, una sorta di occhiali in “versione beta” per il primo pubblico che saranno commercializzati agli inizi del 2013 al prezzo di 1500$.
Fortunatamente i presenti all’evento, che hanno pagato una considerata cifra per il biglietto di accesso, hanno già potuto indossare il Google Glass e i primi commenti sono stati: “comodi come un paio di occhiali da sole”, “la qualità video del vetro al momento è scarsa” e ancora “per leggere una notifica basta chinare la testa verso il basso”.
Sinceramente non vediamo l’ora di provarli anche noi ma immagino che prima di arrivare ad una ve…

Google Now, l’assistente personale in salsa Google

Immagine
Google Now, l’assistente personale in salsa Google









Ho due sorelle, entrambe più piccole di me, che spesso battibeccano. La più piccola ha sempre la risposta pronta e, purtroppo o per fortuna, nel 90% dei casi ha ragione. Per questo motivo la più grande la chiama “Google”, intendendo con questo che la più piccola sia onnisciente o quasi. Non so se sia capitato anche a voi di soprannominare qualcuno “Google” per la sua sconfinata conoscenza o se abbiate visto su Facebook o in giro per Internet le varie immagini sul genere di “Google fa il saputello e ti suggerisce cosa cercare”. Proprio questo è il punto: finora Google si è limitata a suggerirci cosa cercare in alternativa a quello che abbiamo già cercato. Google Now rivoluzionerà questo concetto e lo amplierà al resto della nostra vita portando grandi vantaggi e, soprattutto, una grande comodità e semplificazione generale.

Una frase impegnativa, quella precedente, ma veritiera.Google Now è infatti una sorta di segretaria …

Google I/O 2012: tante novità ma nessuna per l’Italia?

Immagine
Google I/O 2012: tante novità ma nessuna per l’Italia?

Si è da poco concluso il primo keynote dedicato ad Android al Google I/O, grazie al quale abbiamo potuto assistere con molto piacere alla presentazione e all’annuncio di tantissime cose, prima tra tutte il Nexus 7 con Android Jelly Bean ed il Nexus Q. Il Nexus 7, come appreso dall’articolo della presentazione ufficiale, è già disponibile al pre-ordine ad un prezzo di 199 dollari per la versione da 8 GB e ad un prezzo di 249 dollari per la versione da 16 GB di memoria interna. Il pre-ordine, però, è disponibile solo per gli USA, Canada e Australia. Ancora nessuna notizia sulla disponibilità in altri paesi. Al keynote di oggi, inoltre, ci si aspettava che fosse lanciato ufficialmente ed internazionalmente anche Google Play Music, cosa che però purtroppo non è avvenuta. Ricordiamo, infatti, che Google Play Music, così come Google Play Movies, per l’Italia non è ancora ufficialmente disponibile ma lo è solo per i paesi sopraci…

Google Maps per Android supporta ora le mappe offline

Immagine
Google Maps per Android supporta ora le mappe offline


Come se Google non avesse annunciato abbastanza roba nuova, la società di Mountain View ha appena rilasciato un aggiornamento della sua applicazione Maps che porta l’offline caching delle mappe.
Come abbiamo sentito ieri durante il live streaming del Keynote, la nuova applicazione Maps consente ora di selezionare regioni di oltre 150 paesi e salvarle per l’utilizzo offline e si potranno salvare al massimo sei mappe di “grandi aree metropolitane”.
Purtroppo però, pur essendoci le informazioni necessarie, per cercare una via o ottenere le direzioni oppure fare navigazione turn-by-turn c’è comunque bisogno di una connessione dati.
Un offline caching dunque non ancora perfetto, aspettiamo con ansia la possibilità di utilizzare questa fantastica applicazione a 360° senza connessione internet, sempre se sia possibile, e per ora direi che possiamo accontentarci.

Ecco l’easter egg di Jelly Bean e l’animazione di accensione

Immagine
Ecco l’easter egg di Jelly Bean e l’animazione di accensione Con la nuova release di Android, non poteva mancare di certo il consueto easter egg ad accompagnarla. Ebbene si anche con Jelly Bean è stato scovato un simpatico scherzo nascosto dagli sviluppatori, ottenibile premendo qualche volta sulla “versione di Android” su “Info sul telefono” in “Impostazioni”. Inutile dire che i protagonisti saranno proprio delle caramelle a forma di fagiolo. Ecco come si presenta l’easter egg, provato su un nuovissimo Asus Nexus 7:


Ecco invece la nuova schermata di avvio, a mio parere molto più bella (e speriamo definita) di quella trovata sul Galaxy Nexus:

Il Galaxy Nexus cala a 349$

Immagine
Il Galaxy Nexus cala a 349$ sul Play Store Pare che la nuova politica di Google (per quanto riguarda il suo negozio “privato”) sia senza dubbio offrire hardware all’avanguardia ad un prezzo estremamente competitivo: di fatto il Galaxy Nexus in vendita sul Play Store è infatti sceso dai 399$ precedenti a 349$, che al cambio sarebbero circa 280€. Non male come prezzo per un dispositivo che in poco tempo sfoggerà già Android 4.1 Jelly Bean, e ricordiamo che parliamo del Galaxy Nexus GSM, denominato “takju“, senza alcun tipo contratto. Speriamo che questo terminale insieme a tutti gli altri prodotti della famiglia Nexus possa essere venduto direttamente sul Play Store anche da noi, mantenendo bene o male gli stessi prezzi.
Vi lasciamo al link per vedere il GN sul Play Store:
GALAXY NEXUS HSPA+ – LINK GOOGLE PLAYVia


Fonte 

Il download di Jelly Bean è già disponibile

Immagine
Il download di Jelly Bean è già disponibile, ma solo per i Galaxy Nexus “takju”
Ecco un altra cosa che personalmente mi fà invidiare molto i presenti al Google I/O 2012: oltre ad aver ricevuto in regalo il Nexus Q (di cui parleremo più avanti), un Nexus 7 e un Galaxy Nexus, riceveranno anche per primi l’aggiornamento al nuovo (e performante) Android 4.1 Jelly Bean.

La prima build ufficiale è infatti stata rilasciata in rete ma sembra che funzioni solo con i nexus “takju” che sono stati consegnati appunto all’evento di ieri sera (o almeno a quelli con il firmware IM330D, non sappiamo nulla per quanto riguarda i takju venduti tramite Play Store). Il file pesa 156 MB ed è scaricabile da questo indirizzo.
Siamo sicuri che in breve tempo con le giuste modifiche saremo in grado di installarla sui nostri normali “yakju”, bruciando sul tempo la data di rilascio ufficiale, che ricordiamo è fissata per metà Luglio.

Fonte 

Google presenta ufficialmente il Google Nexus 7

Immagine
Google presenta ufficialmente il Google Nexus 7 [UPDATE 2 - VIDEO HANDS ON] Dopo tanti mesi di attesa e rumour ecco finalmente il tanto atteso Asus Nexus 7, il primo tablet “pure Google”, il primo tablet a montare il nuovissimo Android 4.1 Jelly Bean e infine il primo tablet ad interfacciarsi perfettamente con i nuovi servizi di Google Play. Vediamo subito in particolare le sue caratteristiche:
Schermo IPS da 7″ con risoluzione di 1280×800 (216 pixel per pollice) resistente ai graffiFotocamera frontale da 1.2 megapixelDimensioni: 198.5 x 120 x 10.45 mmPeso di 340g8 o 16 GB di memoria interna1 GB di RAMBatteria da 4325 mAh (fino a 8 ore di uso attivo)Processore quad-core Tegra 3 (con GPU a 12 core)Antenna WiFi 802.11 b/g/nBluetooth 3.0Connettore Micro-USBMicrofonoNFC (Android Beam)AccelerometroGPSMagnetometroGiroscopio

Come abbiamo già scritto sarà disponibile in due tagli di memoria ovvero:
La versione da 8 GB costerà 199$La versione da 16 GB costerà 249$ Incluso nell’acquisto avremo …

Samsung Galaxy S III risolto il problema del battery drain

Immagine
Samsung Galaxy S III, risolto il problema del battery drain

Il Samsung Galaxy S III, come ben sappiamo, è uno smartphone dalle prestazioni elevatissime che però si traducono in maggior consumo della batteria, consumo che sembra davvero eccessivo soprattutto quando il cellulare è in standby. Per questo, un developer presente nel forum di XDA, ha individuato il problema che starebbe alla base del battery drain (drenaggio batteria=consumo elevato) che “affligge” il Galaxy S III.
A tal proposito, ha realizzato una guida ed ha messo a disposizione un fix che sarà possibile applicare solo se si avranno i permessi di root ed una custom recovery sul proprio smartphone. Il procedimento per poterlo installare è molto semplice ed è spegato dettagliatamente nella sezione dedicata al Galaxy S III nel nostro forum raggiungibile in basso all’articolo.





Se siete curiosi di vedere un confronto tra “Cellulare in standby” prima e dopo l’applicazione del fix, ecco a voi due immagini comparative:…

[FIX] Problema battery drain per "Cellulare in Stand-by" RISOLTO

[FIX] Problema battery drain per "Cellulare in Stand-by" RISOLTO Se vi siete accorti che il vostro Galaxy S III si scarica molto velocemente a causa dell'eccessivo consumo del "Cellulare in Stand-by", allora eccovi la soluzione. E' disponibile il fix direttamente da XDA che è possibile applicare solo se avete i permessi di root ed una custom recovery, in quanto per poterlo applicare si necessita di modifiche al file di sistema framework-res.apk.

I metodi per l'installazione del fix sono 2.

Installazione tramite ClockWorkMod Recovery
- copiare il file "framework-res.apk" che si trova nella cartella "system/framework" sul pc ed aprirlo con winrar o winzip
- navigare fino a "framework-res\res\xml"
- cancellare il file esistente "power_profile.xml" e copiarvi questo  download
- ora chiudete il file e salvate le modifiche
- ricopiate nella cartella "system/framework" il file "framework-…

Google I/O 2012, la maglietta ha la soluzione!

Immagine
Google I/O 2012, la maglietta ha la soluzione!



Il Google I/O 2012 sta finalmente per avere inizio. Oggi, alle ore 18.30, partirà la prima sessione dell’evento Google dell’anno dedicata ad Android, dove quasi sicuramente si potrà assistere alla presentazione del Nexus Tablet e di Android Jelly Bean. Naturalmente, seguiremo in diretta video ed in live blog tutte le sessioni del Google I/O dedicate ad Android, quindi oggi non mancate se non volete perdervi una presentazione tanto importante.

I pochi fortunati che sono potuti giungere al Moscone West Center in California dove avrà luogo tutto l’evento per ben 3 giorni, hanno potuto ricevere anche la maglietta del Google I/O, sulla quale sono presenti gli stessi simboli (o meglio oggetti) che da qualche tempo abbiamo potuto osservare sul sito Google Developers.





Naturalmente, come da tradizione Google, le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Questa, infatti, è solo la parte frontale della t-shirt ma, nella parte posteriore, sono presen…

Amazon presenta il successore del Kindle Fire

Immagine
Amazon pronta a lanciare il successore del Kindle Fire

E’ passato davvero poco tempo da quando Amazon ha lanciato il Kindle Fire lo scorso Novembre e sembra che sia già pronta a rilasciare la nuova versione del suo hardware portabandiera che, secondo CNET potrebbe arrivare il 31 Lugio, insieme ad una nuova gamma di eBook reader E Ink.
Tra i cambiamenti, secondo CNET, sarà inclusa una fotocamera e pulsanti del volume, ma non è ancora chiaro se il nuovo Kindle Fire riceverà un aggiornamento della memoria, Bluetooth, o anche uno schermo ad alta risoluzione poiché, stando ai numerosi rumors, il Nexus 7 avrà uno schermo di7 pollici  ed una risoluzione di 1280 x 800 e quindi ci aspettiamo che il prossimo Kindle Fire possa rispondere per lo meno a questi requisiti. Inoltre, se Amazon vuole competere con Google sul prezzo, potremo vedere il nuovo hardware Amazon con offerte speciali a meno di $199 (circa €160) e potrà forse finalmente competere con l’atteso tablet di Google, sempre st…

Xperia S: disponibile in Italia l’update Android 4.0.4

Immagine
Xperia S: disponibile in Italia l’update Android 4.0.4
Da pochi giorni è iniziato il Roll Out di Android 4.0.4 per la gamma Xperia S nei vari mercati. Oggi abbiamo avuto alcune conferme da anche per l’Italia è possibile eseguire l’update. La versione è la 6.1.A.0.452 che indica appunto l’update Android 4.0.4. Per installare l’ultima versione di Android è necessario utilizzare il software Sony da PC e seguire la procedura guidata semplice ed immediata che viene suggerita dal produttore. Di seguito il video che vi abbiamo proposto nel precedente articolo con le maggiori novità: