HTC conferma la propria strategia: niente terminali low-end

HTC conferma la propria strategia: niente terminali low-end

Già da qualche tempo HTC aveva dato notizia di una nuova strategia di mercato volta a privilegiare le fasce alte del mercto a scapito delle altre: in una intervista al Wall Street Journal il CEO Peter Chou conferma e spiega i motivi di questa scelta.
Almeno per il 2012, dunque, HTC abbandonerà le fasce più basse per concentrarsi su dispositivi che siano innanzitutto prestazionali, e dei quali la casa curerà particolarmente anche il design.
We insist on using better materials to make better products that offer premium experience. Many consumers like that
Sebbene il recente Desire C possa effettivamente considerarsi un device di fascia bassa, Chou precisa che la sua azienda non commercializzerà telefoni ultra-economici come quelli che in Cina vengono venduti alla metà del prezzi di un HTC, per non svalutare l’immagine del marchio con prodotti di discutibile qualità finale.
In questo senso, dunque, l’attuale Desire C dovrebbe rappresentare una sorta di “limite inferiore” oltre il quale HTC non si spingerà nella realizzazione di nuovi dispositivi, mentre ovviamente nessun limite verrà stabilito dal lato opposto. L’obiettivo di questa politica sembra abbastanza chiaro: comunicare agli utenti che un qualsiasi HTC è un device di qualità, curato in tutti gli aspetti. Il tempo dirà se la casa taiwanese avrà fatto centro.


Fonte

Commenti

Post popolari in questo blog

Samsung rilascerà i primi dispositivi con display flessibili nella prima metà del 2013

GooPhone realizza i5 e promette di citare in giudizio Apple se lancerà l’iPhone 5 in Cina

[Guida Esclusiva] Sbrandizzare Motorola Xoom 2 TIM