Sony Xperia V realizzato con tecnologia sensor-on-lens: display più nitido e spessore ridotto

Sony Xperia V realizzato con tecnologia sensor-on-lens: display più nitido e spessore ridotto





























Il Sony Xperia V, uno dei nuovi smartphone di punta presentato alla conferenza Sony all’IFA 2012 di poche settimane fa, è stato realizzato con un nuovo tipo di tecnologia chiamata sensor-on-lens, della quale ora vi forniamo tutti i dettagli. Dovete sapere che lo schermo di ogni dispositivo touchscreen è formato da 3 componenti sottili: display, sensore e vetro, come si può osservare dall’immagine in alto.
Il sensore è quel dispositivo che rileva il tocco delle dita e permette quindi di poter navigare all’interno del software dello smartphone, ma occupano spazio. Per questo Sony ha dotato della tecnologia sensor-on-lens il suo Sony Xperia V, la cui traduzione letterale è sensori-sul-vetro. Infatti, in questo caso, i sensori ed il vetro esterno sono stati accorpati in un unico strato, il che ha conferito maggior brillantezza al display quantificabile in un aumento del 5%.


Le immagini quindi risulteranno meno opacizzate e sembrerà letteralmente di toccarle sul display. In particolare, non si commetteranno più errori di parallasse come spesso capita con la convenzionale tecnologia di schermi. Per questo motivo si potrà godere appieno della brillantezza dei colori del Reality Display con Bravia Engine 2 ed OptiContrast Panel di cui è dotato il Sony Xperia V, che ricordiamo essere uno smartphone LTE che potrebbe essere commercializzato anche in Italia quando da noi avremo la nuova tecnologia di comunicazione 4G.
Interessante tecnologia, non trovate?
[Via]

Commenti

Post popolari in questo blog

Samsung rilascerà i primi dispositivi con display flessibili nella prima metà del 2013

GooPhone realizza i5 e promette di citare in giudizio Apple se lancerà l’iPhone 5 in Cina

[Guida Esclusiva] Sbrandizzare Motorola Xoom 2 TIM