Archos presenta il tablet 101XS

Archos presenta il tablet 101XS



Archos ha ufficialmente presentato la nuova linea di tablet, nota con il nome di G10 XS. Comune a tutta la linea è la presenza di una tastiera che funge anche da docking station, grazie alla presenza di un sistema di incastro magnetico esclusivo.
Il tablet presentato oggi, il 101XS, è il modello più grande della serie e presenta uno schermo con pannello IPS da 10.1 pollici con risoluzione 1280×800. Questo schermo è racchiuso da uno chassis in metallo e plastica che rinforza la struttura e le dona una grande resistenza. All’interno dello chassis troviamo una CPU dual core Texas Instruments OMAP4470 con GPU PowerVR SGX544, assieme a 1GB di RAM, 16GB di memoria flash, microSD fino a 64GB, microUSB, mini HDMI, WiFi e Bluetooth 4.0.
Una dotazione di tutto rispetto che rende questo tablet estremamente interessante. Tutto questo pesa 600 grammi ed è spesso solamente 8mm, cui vanno aggiunti 5mm di dock-tastiera. Il solo tablet è più sottile del nuovo iPad del 15%. “In qualità di pionieri nel mercato dei tablet Android, ci impegniamo a spingere continuamente in avanti le frontiere tecnologiche e l’esperienza dell’utente” ha commentato Henri Crohas, Fondatore e CEO di ARCHOS. “Abbiamo portato la nostra gamma di tablet ad un livello ancora superiore grazie al nuovo design che ridefinisce il concetto di sottile e al contempo offre maggiori funzionalità ad un prezzo migliore rispetto a qualsiasi altro tablet Android presente sul mercato.”
La tastiera è però la vera particolarità del tablet: grazie ad alcuni magneti, infatti, può essere usata come cover e come docking station, ma non rimane mai “in mezzo ai piedi” grazie al fatto che può essere agganciata sia davanti che dietro al tablet, permettendo quindi un uso dello stesso anche senza tastiera. L’alimentazione della tastiera, che ha in dotazione tasti ad isola, avviene tramite un collegamento magnetico al tablet; è possibile caricare la batteria tramite un connettore apposito presente su un lato della tastiera.
La digitazione è comoda e il tablet è solidale con la tastiera. Archos ha tirato fuori davvero un bel prodotto, di cui vi faremo avere alcune impressioni iniziali nel prossimo futuro con la speranza di poter pubblicare il prima possibile una recensione completa che lo analizzi in tutti gli aspetti con cura.
La batteria durerà tra le 7 e le 10 ore a seconda del tipo di utilizzo, posizionandosi in ogni caso ai primi posti per durata. Inoltre sarà possibile collegare chiavette USB tramite adattatori specifici che trasformeranno la porta microUSB in una porta USB full-size. Proprio questo adattatore servirà per poter usare la chiavetta-modem necessaria per la connettività 3G.
Il sistema operativo è, per il momento, Android 4.0 Ice Cream Sandwich, ma un aggiornamento a Jelly Bean è in programma per i prossimi mesi.
Il 101XS sarà disponibile nei negozi a partire da metà Settembre al prezzo di 379€. La distribuzione della nuova generazione è migliorata notevolmente rispetto al passato, e dovremmo riuscire a trovare i tablet Archos in tutte le principali catene di elettronica. In futuro dovrebbero essere rese disponibili anche altri tablet, con differenti dimensioni dello schermo. Sono previsti un modello da 8 pollici e un modello da 9.7 pollici, con possibili sorprese più in là.

Commenti

Post popolari in questo blog

Samsung rilascerà i primi dispositivi con display flessibili nella prima metà del 2013

Lo smartphone più sottile al mondo: Vivo X1 con soli 6.55mm di spessore!

[Guida Esclusiva] Sbrandizzare Motorola Xoom 2 TIM