HP Mobility, presto anche HP avrà una divisione focalizzata sui Tablet.

HP Mobility, presto anche HP avrà una divisione focalizzata sui Tablet.


HP, azienda leader nel settore dell’Information Tecnology, ha da poco fatto sapere di aver deciso l’apertura di una divisione Mobility per la realizzazione di soluzioni Tablet.



Secondo alcune indiscrezioni raccolte da The Verge, la nota azienda americana starebbe ultimando le operazioni per istituire una nuova “business unit” focalizzata sul settore mobile, più di preciso si pensa che sarà orientata allo studio e realizzazione di Tablet per il settore consumer. L’indiscrezione pare che provenga da una nota circolata all’interno dell’azienda , la quale porta la firma dell’attuale responsabile della divisione Printing e Personal System Group, Todd Bradley.
A capo della nuova divisione dovrebbe esserci Alberto Torres, che in passato ha ricoperto il ruolo di responsabile del progetto MeeGo, ormai abbandonato da Nokia.
Torres ha lasciato Nokia dopo l’elezione di Stephen Elop al ruolo di CEO e alla decisione di quest’ultimo di puntare tutto sul sistema operativo di Microsoft.
La nuova divisione dovrebbe iniziare i lavori il prossimo 3 settembre con l’insediamento dello stesso Torres, ma i progetti Tablet attualmente allo studio da  parte di HP resteranno sotto la responsabilità della divisione PC, perciò si tende a pensare che il gruppo nascente si occuperà di realizzare nuove soluzioni partendo da zero.
Un grosso punto interrogativo rimane invece sulle strategie che HP intende intraprendere nel mercato Tablet, poiché  non è per nulla facile intuire su quali sistemi operativi vorrà puntare .
Le possibilità sono molte, ricordiamo infatti che non molto tempo fà HP comprò Palm e il suo webOS, per lasciarlo perdere poco tempo dopo  come piattaforma open source.
Inoltre Alberto Torres ha curato lo sviluppo di MeeGo per circa 7 anni prima che Elop decidesse di abbandonarlo.
Non è neanche da sottovalutare l’utilizzo di un sistema operativo windows, poiché HP e Microsoft hanno alle spalle un lungo rapporto di collaborazione.
Sembra inoltre palese che se HP decidesse di non  prendere in considerazione l’utilizzo di Android sarebbe una scelta auto-lesionista.
Insomma tra 2 sistemi abbandonati, un sistema chiuso e Android, sarebbe lecito aspettarsi che quest’ultimo sia presente almeno in un paio di soluzioni vista la diffusione e l’apprezzamento che il pubblico gli riserva.
E’ ancora presto per sapere come si muoverà in futuro HP, ma credo che a molti dei nostri lettori farebbe piacere avere la possibilità di poter scegliere un Tablet Android prodotto HP in un prossimo futuro.


Fonte: http://www.androidiani.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Samsung rilascerà i primi dispositivi con display flessibili nella prima metà del 2013

GooPhone realizza i5 e promette di citare in giudizio Apple se lancerà l’iPhone 5 in Cina

[Guida Esclusiva] Sbrandizzare Motorola Xoom 2 TIM