Windows 8 sotto il mirino degli hackers nel 2013


Windows 8 sotto il mirino degli hackers nel 2013



Tra le tante caratteristiche di Windows 8 si può affermare senza dubbio di essere davanti al Sistema Operativo più sicuro fin’ora sviluppato da Microsoft, soprattutto se prendiamo in considerazione la casistica in cui l’ utente non utilizza software di protezione di terze parti. Proprio per questo motivo nel 2013 Windows 8 sarà una delle piattaforme più attaccate, questo almeno stando a quanto dichiara McAfee.
In un report l’azienda sottolinea come i numerosi sforzi fatti da Microsoft potrebbero comunque non bastare visto le tecniche sempre più affinate utilizzate dagli hackers.
Se infatti Windows 8 è meno vulnerabile ai malaware, le cose cambiano quando è l’utente stesso ad essere attaccato, magari con il phishing; in quel caso, e non è certo una novità, sarà molto più probabile che i malintenzionati riescano a prendere il controllo del sistema o comunque a creare problemi.
McAfee continua sottolineando come rispetto alla presentazione di Windows 7, la metodologia dell’hacking sia notevolmente migliorata e soprattutto velocizzata, non a caso già sono già diverse le metodologie di attivazione “illegali” del nuovo Sistema Operativo. La strada consigliata da Microsoft è quella dell’update a Windows 8, soprattutto da XP, oltre a un costante monitoraggio degli aggiornamenti e una dose di attenzione in fase di navigazione e installazione di software terzi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Samsung rilascerà i primi dispositivi con display flessibili nella prima metà del 2013

[Guida Esclusiva] Sbrandizzare Motorola Xoom 2 TIM

Meizu MX4, la recensione